Blog
  • Pagina Principale
03
10
2018
Nitrati e nitriti negli alimenti

Nitrati e nitriti negli alimenti

di mattia 0

Tutti gli sportivi ed appassionati di fitness, ben sapranno che la corretta alimentazione rappresenta una parte fondamentale dell’allenamento. Un buon personal trainer online, dovrà sempre curare l’aspetto della nutrizione per i propri clienti, autonomamente qualora ne abbia le capacità o attraverso un nutrizionista dedicato. Attraverso il post odierno vogliamo raccontarvi qualcosa in merito a nitrati e nitriti negli alimenti, cercando di spiegarvi cosa siano e perché facciano male.

 

Cosa sono i nitrati e nitriti contenuti negli alimenti

I nitrati e nitriti altro non sono dei conservanti utilizzati dai produttori di alimenti. Essi però vengono considerati come i 2 conservanti più nocivi a cui è necessario porre attenzione al fine di preservare la propria salute. Essi meritano quindi una nota di riguardo da parte del consumatore nel momento della scelta dei prodotti da portare sulla propria tavola.

I nitriti e nitrati sono sostanze presenti negli alimenti animali, vegetali e nell’acqua e possono essere riconosciuti attraverso specifiche sigle apposte sulle etichette alimentari. I relativi codici sono i seguenti:

  • Nitrati = E 251, E 252
  • Nitriti = E 249, E 250

Essi vengono aggiunti come additivi ad alimenti quali per esempio: gli insaccati, i prosciutti, wurstel, le carni in scatola e altri prodotti a base di carne. Si possono trovare anche all’interno di pesci marinati e talvolta anche in prodotti caseari.

 

Come sono utilizzati i nitrati e nitriti

I nitrati e nitriti vengono utilizzati nei prodotti alimentari poi messi in commercio al fine di migliorarne l’aspetto ed aumentarne la conservazione. I motivi più rilevanti sono i seguenti:

  • mantengono il colore rosso della carne
  • favoriscono lo sviluppo dell’aroma
  • svolgono azione antimicrobica e antisettica

Questi non vengono usati come semplici conservanti, ma soprattutto come coadiuvante tecnologico per alterare artificialmente la qualità dei prodotti. Questo lo si nota specialmente nel colore delle carni, probabilmente il primo aspetto su cui ricade l’attenzione del consumatore al momento dell’acquisto.

 

Nitrati e Nitriti sono tossici ?

I nitriti in ambiente acido, nello stomaco in particolare, si trasformano in acido nitroso. Questo legandosi alle ammine origina le nitrosammine, che sono dei composti dimostratesi cancerogeni.
Inoltre i nitriti  si legano all’emoglobina ossidandola a metaemoglobina e riducendo quindi il trasporto di ossigeno ai tessuti.

Carni ed insaccati

Questo processo può portare una riduzione delle funzioni respiratorie fino ad un 3%. Tale circostanza è particolarmente pericolosa per i neonati, (che assorbono una maggior quantità di  nitriti) ai quali infatti non vengono somministrate verdure ricche di nitriti fino all’ottavo mese di vita.

Secondo l’ AIRC – Associazione Italiana Ricerca sul Cancroil consumo di insaccati con conservanti è una delle cause accertate di cancro allo stomaco. I nitrati di per sé sono innocui, ma tendono a trasformarsi in nitriti con la flora batterica della saliva per poi ritornare nello stomaco.

 

Perché vengono utilizzati i nitrati e nitriti negli alimenti

Purtroppo dal dopoguerra in poi si é diffusa talmente tanto la pratica dell’ utilizzo dei nitriti, o salnitro, che alla domanda perché usate nitriti? , persino molti laboratori artigianali rispondono che altrimenti sarebbe impossibile commercializzare il prodotto.

Evidentemente non è così, perché andando a cercare bene si scopre che vi sono piccoli produttori che commercializzano salumi senza conservanti non solo nel loro punto vendita, ma inviandoli in tutta Italia o addirittura all’ estero.

 

Meglio evitare prodotti con nitriti

Onde evitare problemi dedichiamo maggiore attenzione nella scelta degli alimenti, cercando di leggere bene le etichette dei prodotti che ci interessano. Evitiamo l’acquisto di prodotti contenenti nitriti, soprattutto qualora questi siano insaccati e salumi. E’ sempre indicato spendere quale euro in più per prodotti di maggiore qualità, investendo nella nostra salute.

 

La vitamina C ed i nitrati

Apparentemente, pare che la vitamina C vada a neutralizzare l’azione delle nitrosammine diminuendo così il rischio di cancerogenicità. Gli ultimi studi sui nitrati hanno nuovamente confermato come possano essere una delle cause di tumore allo stomaco. Per tal ragione, cerchiamo di evitarli sempre e porre maggiore attenzione nella scelta di alimenti quali carni, salumi ed insaccati.

 

CONCLUSIONI

Se questo articolo dedicato a scoprire cosa siano i nitrati e nitriti negli alimenti vi abbia minimamente incuriosito, vi invitiamo a condividerlo presso i vostri canali social e farci sapere la vostra opinione attraverso i commenti. Per qualsiasi altra domanda non esitate a visitare la pagina contatti  e scrivere una email.

Alla prossima!

Commenti
0

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.